Breaking
Sab. Giu 22nd, 2024

Élite 2: tra misteri e nuovi intrighi Torna la serie spagnola di successo tra gli adolescenti e non!

Approda il 6 settembre su Netflix la seconda stagione di Élite, reduce dal grande successo della prima, il progetto di Carlos Montero e Darío Madrona lancia 8 nuovi episodi da divorare uno dopo l’altro. 

Gli elementi che già avevano fatto della serie un prodotto allettante ci sono ancora tutti, dagli intrighi adolescenziali, alle colonne sonore contemporanee, il look pulito che si alterna a quello neon. Da quest’anno anche la regia si permette di sperimentare di più grazie all’aumento del budget di produzione. 

La storia riprende esattamente da dove l’avevamo lasciata, con l’assassino di Marina (María Pedraza) ancora a piede libero e un povero innocente dietro le sbarre. Comprensibilmente è Guzmán (Miguel Bernardeau) quello ad accusare il colpo più grosso. La morte della sorella lo ha segnato profondamente e in questa stagione lo vedremo affrontare le conseguenze di questa perdita. Allo stesso modo vediamo soffrire Samuel (Itzan Escamilla), attraversato anche da una vena di rabbia e frustrazione per l’esito dell’indagine. 

Durante tutta la stagione verranno sviluppate nuove storyline e nuovi misteri, cambieranno le alleanze, si formeranno legami inaspettati, ma le relazioni tra i principali attori della storia rimarranno le stesse. I problemi di Lu (Danna Paola) e Guzmán avranno sempre la stessa forma, quella di Nadia (Mina El Hammani), che si troverà di fronte ad una scelta: continuare ad essere l’esemplare di figlia perfetta per la sua famiglia, oppure seguire il suo cuore e la sua testa e aprirsi ad un mondo a lei sconosciuto. Anche Ander (Arón Piper) e Omar (Omar Ayuso) continueranno ad avere a che fare con l’anonimato della loro coppia, raggiungendo un punto di svolta solo al finale. 

Dalla sua parte questa nuova stagione ha sicuramente l’introduzione di nuovi personaggi, che oltre a portare una ventata d’aria fresca al liceo Las Encinas, smuovono un po’ il terreno sotto i piedi dei già conosciuti protagonisti, portandoli su nuove strade senza dubbio interessanti. Rebeka (Claudia Salas), da poco trasferitasi nella dimora Nunez Osuna, diventerà molto amica di Nadia e Samuel, trascinando quest’ultimo forse un po’ troppo a fondo negli affari di famiglia. A creare scompiglio arriverà anche l’affascinante e libertino Valerio (Jorge López), fratellastro di Lu, impegnato in una crociata amorosa. Ultima, ma non per importanza, Cayetana (Georgina Amorós), che nasconde un segreto con la quale farà fatica a stare al passo. 

I due personaggi da tenere maggiormente d’occhio sono ovviamente quelli di Carla (Ester Expósito) e Polo (Álvaro Rico), impegnati a non far saltare le loro rispettive coperture. 

L’incalzare di un nuovo mistero, sebbene non tanto entusiasmante come quello della prima stagione, terrà lo spettatore incollato allo schermo, non facendolo soffermare su dialoghi talvolta troppo soap-operistici, o il fatto che a volte i protagonisti della serie sembrino dei quarantenni e non semplici liceali. Anche il finale avrebbe potuto stupire di più, dopo una stagione ricca di colpi di scena, ci si aspettava un payoff più sconvolgente che però non è mai arrivato. 

Tutto sommato la seconda stagione di Élite si presenta come un gustoso snack da divorare in un sol boccone!

La seconda stagione di Élite è disponibile a partire dal 6 settembre su Netflix. 

 

 

 

 

di Elvira Bianchi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi