Breaking
Mer. Apr 24th, 2024

Giulia Fiume: “Dopo ‘Don Matteo’ a ‘Un passo dal cielo’. Punto a un film di Sorrentino” L'attrice catanese presenta il personaggio di Adriana Ferrante, new entry di "Un passo dal cielo 5" e si racconta su "La voce dello schermo"

Set 11, 2019

Da giovedì 12 settembre ritorna su Rai Uno “Un passo dal cielo”, arrivato alla quinta stagione. La voce dello schermo presenta i nuovi episodi con un gradito ritorno: Giulia Fiume. L’attrice siciliana, dopo aver messo da parte i panni di Rita di “Don Matteo 11”, ha presentato il personaggio di Adriana Ferrante e ha rivelato sogni e ambizioni che riguardano la propria carriera…

Bentornata Giulia. Da giovedì ti vedremo in “Un passo dal cielo 5”. Presentaci il tuo personaggio e quali sono gli aspetti che hai amato di più?

Adriana Ferrante è un ex membro di Deva che continua a mostrare strascichi emotivi provocati da questa esperienza. La figlia, che era cresciuta in un ambiente ovattato, ora si ritrova a vivere una preadolescenza in un contesto nuovo, con nuove amicizie e un amore. Adriana si occupa di una comunità di immigrati, aspetto mal visto dagli abitanti e che le creerà diversi problemi. A  sostegno di Adriana c’è Francesco Neri, di cui lei è invaghita in maniera affettuosa. Questo supporto sarà poi ricambiato quando Francesco dovrà riprendersi Emma. Sarà un amico importante anche nel momento in cui lei scoprirà di essere affetta da un male che inevitabilmente comprometterà il suo agire. Ha un carattere forte. È una combattiva e con grandi carichi sulle spalle. È un personaggio denso e molto interessante e sono molto contenta di avere avuto la possibilità di interpretarlo.

Tu siciliana e amante del mare. Com’è stato il tuo ambientamento tra le montagne?

L’ambientamento è stato un po’ devastante. Quando sono stata troppo a lungo sui monti senza vedere l’orizzonte e il mare ho accusato una sensazione di claustrofobia. Superata la prima fase, ho capito di trovarmi in luoghi davvero incantevoli e meravigliosi, a partire dal Lago di Braies. I monti, il verde, l’aria buona e l’ottimo cibo mi hanno regalato un grande momento di rigenerazione, oltre che naturalmente un piacevole contesto lavorativo.

Con chi hai legato di più?

Ho stretto un rapporto meraviglioso con Beatrice Arnera e Jenny De Nucci, che interpretano rispettivamente mia sorella e mia figlia. Beatrice in particolare è diventata a tutti gli effetti una delle mie migliori amiche, la sento tutti i giorni e la vedo spesso. Ma si è creato un ottimo rapporto un po’ con tutti. Da Daniele (Liotti ndr.) a Enrico (Ianniello ndr.).

Hai qualche aneddoto dal set che vorresti raccontare?

Gli aneddoti dal set sono legati al fun bob, una pista da bob senza neve che percorre un’asta di metallo. È stato il nostro più grande divertimento. Si era creato un mix di sentimenti che andavano dalla gioia della diciottenne De Nucci al panico dell’ormai trentunenne Giulia Fiume nel fare quelle  discese caparbie. A questi momenti di adrenalina seguivano le soste in baita in cui ci rifocillavamo e mangiavamo l’impossibile. Ho preso più chili in Trentino, tra pappardelle, carne, funghi e vini, che in Sicilia!

Ci sono progetti a cui stai lavorando che vorresti presentarci?

A ottobre sarò nuovamente in scena con “Romeo e Giulietta” di Gianni Clementi al Teatro Ciak di Roma. È la terza volta che va in scena questo spettacolo e io interpreto Giulietta. È scritto in versi romaneschi ed è una rivisitazione fedele dell’opera di Shakespeare. In seguito avrò la tournee di “Otto donne e un mistero” con Paola Gassman e Anna Galiena, ho altri spettacoli in programma e sono in attesa di risposte per nuovi ruoli.

Farai parte della nuova stagione di “Don Matteo”? Come vivrai la fine della fiction?

No, non sarò presente. Ci sarà invece Mariasole Pollio, che interpreta mia figlia Sofia e che porterà avanti la nostra storia.

C’è un ruolo in particolare che ti piacerebbe interpretare potendo scegliere?

Mi piacerebbe interpretare un ruolo da protagonista, magari al fianco di Luca Marinelli e per la regia di Paolo Sorrentino. Ho una grande ambizione e voglio combattere sempre di più per raggiungere l’obiettivo.

Di Francesco Sciortino

By lavocedelloschermo

Francesco Sciortino, giornalista pubblicista dal 2014, appassionato di serie tv, cinema e doppiaggio. In passato cofondatore della testata online “Ed è subito serial”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi