Breaking
Dom. Feb 25th, 2024

Intervista a Filippo Laganà: “‘Amici per la pelle’ racconta la mia rinascita grazie al sorriso” L'attore presenta "Amici per la pelle", film diretto da Pierluigi Di Lallo, con protagonisti Filippo Laganà, Massimo Ghini e Nancy Brilli, che va in onda domenica su Rai Uno.

Apr 8, 2023

Domenica 9 aprile va in onda, su Rai 1, il film “Amici Per La pelle”, diretto da Pierluigi Di Lallo con protagonisti Filippo Laganà, Massimo Ghini, Nancy Brilli, Carolina Gonnelli, Giampiero Ingrassia e Milena Miconi. Il film è tratto da quanto accaduto a Filippo Laganà che, a vent’anni, ha visto improvvisamente la propria vita appesa a un filo ed è riuscito a superare questo momento grazie alla propria famiglia, alla voglia di vivere e alla forza del sorriso. Abbiamo intervistato per l’occasione proprio Filippo che ci ha raccontato della propria rinascita, dello stato d’animo nel rivivere le vicende anche da attore e spettatore, senza dimenticare le tappe più significative della propria carriera d’attore, una carriera accompagnata dagli insegnamenti della propria famiglia e quelli di un grande maestro: Gigi Proietti. A voi…


Salve Filippo, benvenuto su “La voce dello schermo”. Presentiamo un po’ “amici per la pelle” …

Salve a tutti, grazie. “Amici per la pelle” è un film prodotto da Rai Cinema in collaborazione con DigiLife Movie. Parla di una storia, della voglia di vivere e di come si può affrontare una situazione difficile in maniera molto allegra. Questa è l’essenza di “Amici per la pelle”: una bellissima storia di rinascita.

Il film racconta un po’ la tua storia. Che effetto fa riviverla da attore e spettatore?

Fa un effetto strano, che ancora non ho capito bene. Forse me ne renderò conto lunedì o martedì. Sicuramente è una grande emozione e una grande responsabilità perché abbiamo la possibilità di lanciare un messaggio così importante per tante persone e spero abbia un effetto positivo. Sento un po’ di pressione ma sono molto felice che la Rai creda ancora in storie importanti da raccontare, come questa.

Com’è stato condividere il set con i tuoi colleghi?

È stato molto divertente. Con Massimo Ghini e Giampiero Ingrassia c’è un rapporto di grandissima amicizia, lavorare con loro è stato molto bello e mi hanno dato grandi consigli, dal momento che fanno questo lavoro da molto più tempo di me. Sono stato molto tutelato, aiutato e capito in certe situazioni.

Ci sono aneddoti interessanti che vorresti condividere con i nostri lettori?

Ce ne sono tantissimi. È passato un po’ di tempo e alcuni non li ricordo nemmeno. Ma abbiamo riso molto. Quasi tutti i giorni, io e Massimo andavamo in cerca di qualche locale, perché i cestini si sa che non siano il massimo. Ogni tanto sparivamo dal set in cerca di qualche osteria o ristorante nelle vicinanze. Subito dopo lo stop dicevamo subito: “annamo a magnà!” e andavamo sempre in giro a mangiare. Questo aspetto ci ha molto divertito.

Dove hai trovato la forza per vedere la luce quando si è presentato il buio davanti a te?

Credo sia un po’ una questione soggettiva. Ognuno di noi ha un modo differente per trovare la forza. Io la trovo nel sorriso, nel gioco e nello scherzo. Questo mi ha permesso di vivere questa situazione in maniera più leggera rispetto alla realtà e mi ha aiutato molto.

Quali sono le altre esperienze a cui sei più legato e perché?

Sono molto legato a Carlo Vanzina e a “Miami Beach” perché mi ha permesso di girare un film in America e vedere i due fratelli Vanzina girare, che sono un’istituzione, è stata un’esperienza importante. Mi hanno aiutato molto e porto quei giorni sempre nel cuore. Tra gli spettacoli ricordo con piacere “Le belle notti” e “Suoceri Albanesi” perché mi hanno permesso di andare in tournée e mi hanno lasciato tantissimo. Ma tutte le esperienze mi hanno insegnato qualcosa, quindi sceglierne alcune mi viene difficile.

Il sorriso ti accompagna sempre nella tua vita…

Sì, per me è un modo per affrontare tutto. Credo che la positività sia una parte fondamentale della nostra vita. Negli ultimi anni si è riso troppo poco, anche se ultimamente sembra esserci un miglioramento. Mancano un po’ gli elementi per ridere, visto che questi elementi non ci sono non vedo perché la si debba buttare sulla tristezza. Ormai la cosa è successa, ridiamoci sopra e andiamo avanti.

Progetti futuri? Dove ti vedremo prossimamente?

Prossimamente sarò, sempre su Rai Uno, in una serie per la regia di Fausto Brizzi e in altri due progetti top secret. Prossimamente li vedrete al cinema e in televisione.

Se potessi rubare un ruolo a un tuo collega, quale sceglieresti?

Non saprei, forse qualcosa dove si spara. Vorrei sparare in un film, ma non mi fanno sparare! (ride ndr.) oppure mi sarebbe piaciuto un ruolo in “Pirati Dei Caraibi”. Sono un amante del mare e di queste storie.

Hai degli attori di riferimento?

Sicuramente Gigi Proietti è un punto di riferimento importante della mia vita. Mi ispiro molto a lui, ho avuto la fortuna di conoscerlo molto molto bene e sono stato viziato un po’ dagli insegnamenti della mia famiglia e dei suoi. Vedo il mestiere come lo vedevano loro e oggi è molto differente rispetto alla loro visione. Sono un po’ vecchio stile, nonostante la mia giovane età.

Hai dei ricordi con lui?

Milioni di ricordi, dalle vacanze in barca alla caccia al tesoro delle uova di Pasqua. Ho mille ricordi bellissimi e divertentissimi.

C’è qualcosa che ti ha colpito di lui?

La sua enorme umanità, la generosità e l’umiltà. Era uno che poteva fare ciò che voleva ma che è rimasto sempre rispettoso verso il pubblico che lo amava.

Questo portale si intitola “La voce dello schermo”. Cosa significa per te ascoltare la voce dello schermo?

È una sensazione strana e un insegnamento continuo. La nostra vita è fatta di voci e di film, sta a noi scegliere i pezzi più importanti e trasferirli nella nostra vita.

Di Francesco Sciortino

By lavocedelloschermo

Francesco Sciortino, giornalista pubblicista dal 2014, appassionato di serie tv, cinema e doppiaggio. In passato cofondatore della testata online “Ed è subito serial”.

You Missed

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi